L'organo

L'organo L'organo L'organo

L’organo della chiesa di Magadino

Fin dall’inizio del secolo la chiesa parrocchiale di Magadino possedeva un organo, costruito nel 1902 da Natale Balbiani.

La fonica di questo primo organo è stata incorporata nel nuovo organo a due manuali costruito dalla Famiglia Artigiana Mascioni di Cuvio nel 1951.

L’organo a due manuali sul quale ha avuto inizio il Festival organistico di Magadino possedeva 23 registri.

Nel 1965, in seguito al consolidarsi dell’esperienza del festival organistico, l’organo venne nuovamente trasformato dalla stessa Famiglia Artigiana Mascioni in organo a tre manuali con l’inserimento di un positivo. Le canne – oltre 2300 – vengono disposte su somieri contenuti nella stessa cassa di stile neoclassico del primo organo Balbiani, sempre maggiormente ampliata in profondità. Il progetto dell’organo è steso in collaborazione tra il Mo. Viktor Togni, il Mo. Luigi Favini e don Aldo Lanini.

Il sistema è elettropneumatico. In occasione del venticinquesimo del Festival, l’organo si arricchisce di due nuovi registri al Pedale: un Ripieno e un Fagotto 8’.

L’organo attuale di 44 registri, recentemente perfezionato con un display che permette di selezionare fino a 999 livelli di aggiustabili diversi, ha la seguente composizione fonica:

 

 I. Manuale Positivo Flauto tappato  8'
  Corno camoscio  4'
  Flauto a cuspide  2'
  Decimanona  1.1/3
  Piccolo  1'
  Cimbalo  2 file
  Regale  8'
  Musetta  4'
II. Manuale Grande organo Bordone 16'
  Principale 8'
  Flauto 8'
  Flauto camino 4'
  Ottava 4'
  Decimaquinta 2'
  Ripieno 4 file
  Tromba armonica 8'
  Voce umana 8'
III. Manuale Espressivo Principalino 8'
  Bordone 8'
  Viola 8'
  Flauto 4'
  Flauto in XII 2.2/3
  Flautino 2'
  Decimino 1.3/5
  Ripieno 3 file
  Cromorno 8'
  Voce Celeste 8'
Pedale Subbasso 16'
  Bordone 16'
  Basso 8'
  Bordone 8'
  Quinta 5.1/3
  Flauto 4'
  Flauto 2'
  Fagotto 8'
  Cromorno 8'
  Regale 8'
  Musetta 4'
  Ripieno 3 file
  Fagotto 8'

La versione del vostro browser e troppo vecchia per una visione ottimale del sito.